Sexy Shop online: anonimi, veloci, comodi

Siamo nel 2019, ed ormai sappiamo tutti cos’è un Sexy Shop. 

In un articolo precedente avevamo parlato dei lati divertenti di questa tipologia di negozi, rappresentati perlopiù dalla variegata e particolare clientela che lo frequenta. Oggi, invece, ci soffermeremo sull’aspetto relativo alla comodità dei Sexy Shop, che si può riassumere in una parola: online.

I Sexy Shop, questi magici negozi ricchi di oggetti relativi al piacere, sono nati intorno agli anni ’70. Nonostante negli anni ’90 questi mettessero già una variegata oggettistica a disposizione del cliente, il mercato dei negozi del sesso ha raggiunto il massimo del suo splendore e della sua popolarità con l’avvento dell’e-commerce, ovvero della vendita online.
Con la nascita di internet, molti business si resero presto conto che aprire un portale online parallelo al negozio fisico avrebbe aiutato i clienti più timidi ad avvicinarsi a questo genere di commercio. Gli articoli, infatti, cominciarono ad essere presentati sia online che fisicamente e, ben presto, i proprietari dei Sexy Shop cominciarono a notare una forte preferenza della clientela verso gli store online.
Questo boom di compere esclusivamente online è dovuto principalmente a due fattori: la comodità (e l’anonimato) per il cliente, ed il risparmio di soldi per il venditore.

Dalla parte del cliente

Su internet, nessuno ti giudica. Certo, molto probabilmente chi gestisce dei Sexy Shop è abbastanza professionale da non farlo neppure nella realtà, ma non possiamo negare che sfogliare il catalogo online con tutte le ultime trovate dell’oggettistica sessuale sia molto meno imbarazzante che presentarsi in cassa con un dildo a forma di polipo e un dilatatore anale.
Nonostante, al giorno d’oggi, si abbia molta più consapevolezza del sesso come azione finalizzata al piacere piuttosto che alla procreazione, e nonostante siano stati abbattuti molti tabù, uno dei più grandi problemi delle coppie e dei singoli individui resta la timidezza. In effetti, il discorso della popolarità degli store online che aumenta con la liberazione sessuale degli ultimi anni è un circolo vizioso; siamo noi ad essere diventati più intraprendenti, o è internet che ci ha aiutati ad esserlo? Sono i Sexy Shop online che hanno bisogno della clientela, o la clientela che ha bisogno dei Sexy Shop online? Il “merito” dell’abbattimento di molti tabù relativi al sesso, come già sappiamo, è da attribuire principalmente ad internet. Il commercio di oggettistica relativa al sesso, quindi, è solo uno dei tanti mezzi che ci spronano ad amare meglio e più creativamente noi stessi e gli altri.
C’è un altro grande punto a favore dello shopping sexy online: la velocità. In un mondo in cui tutto va sempre troppo veloce, è difficile trovare tempo per se stessi e per i nostri partner e questo, ovviamente, crea molti problemi nella vita di coppia ma anche in quella del singolo individuo. “Non abbiamo tempo di respirare, non abbiamo tempo di rilassarci e abbiamo perso del tutto l’intimità sessuale”, dice la sessuologa americana Rebecca Dnistran, che consiglia proprio i sex toys per ravvivare i rapporti sessuali e la vita di coppia.
Ordinandoli online, si risolve quindi sia il problema dell’imbarazzo, che quello del tempo. I siti da cui ordinare sono innumerevoli, partendo da quelli più famosi ed internazionali come Good Vibrations, per arrivare ai negozi più a portata di mano come la catena de Il Vizietto. Tutta l’oggettistica sessuale del mondo è solamente ad un clic di distanza e l’unico imbarazzo che vi resterà sarà quello della scelta: dildi, plug, vibratori di ogni forma e con impostazioni diverse, e molto altro.

Dalla parte del venditore

Aprire un Sexy Shop è un’attività molto impegnativa, e chi decide di farlo deve impiegare molte energie e soldi. Se si apre un Sexy Shop in un negozio fisico, inoltre, bisogna mettere in conto costi ancora più elevati per la location ed il personale.
Al contrario, aprire uno store online ridurrebbe i costi per l’apertura ad un numero esiguo, utilizzando il metodo “drop ship”, con il quale il commerciante vende un prodotto al cliente senza che questo debba trovarsi per forza nel suo magazzino.
I negozi fisici si trovano a dover fare spesso sconti a causa della merce che resta invenduta, problema che non si pone con il metodo del drop ship. Con questo modello di vendita, non serve neanche possedere un negozio fisico a cui fare riferimento, né un magazzino; il venditore vende i suoi prodotti online e, una volta ricevuto e confermato l’ordine del cliente, telefonerà al fornitore che manderà direttamente il prodotto scelto a casa del cliente.
In questo modo, il proprietario del Sexy Shop non deve fare altro che creare un sito web e pubblicizzare la sua oggettistica, gestendo tutto comodamente online. Non c’è necessariamente bisogno di personale, né di imballaggi.
Con l’immensa quantità di siti web disponibili, però, c’è bisogno di una strategia di marketing precisa. Visitando svariati Sexy Shop online, si può notare come la maggior parte cerchi di far presa sul cliente assicurando a quest’ultimo una totale privacy. Oltre a garantire la massima qualità e sicurezza dei propri prodotti, il venditore online pone anche l’attenzione sulla riservatezza e la discrezione, pubblicizzando metodi che consentono di ordinare restando anonimi ed innocenti pacchetti il cui contenuto è sconosciuto a tutti (corriere compreso) tranne che a chi lo riceve.
I Sexy Shop online, come molti altri servizi in rete, hanno inoltre un sistema di feedback, che permette al negozio di ottenere sempre più clienti grazie al passaparola. Una volta ricevuto l’oggetto, il compratore può lasciare una recensione (ovviamente, totalmente anonima) sul sito, commentando l’oggetto ricevuto, la velocità della spedizione e la compravendita in generale. È importante infatti che il Sexy Shop online abbia comunque una sorta di rete sociale che permetta ad eventuali clienti di condividere i loro dubbi e, soprattutto, che renda facile contattare direttamente il venditore.
Se volete aprire un negozio online ma non siete pratici, non c’è problema: l’iter burocratico da seguire è quasi lo stesso dei negozi fisici. Dovrete quindi aprire una Partita Iva, iscrivervi al Registro delle Imprese, dare comunicazione di inizio attività al vostro Comune, aprire le posizioni INPS e INAIL ed il gioco è fatto. Alcuni siti hanno dei franchising di Sexy Shop già pronti, ai quali dovrete aggiungere solo il vostro investimento; alcune catene che offrono questo servizio sono New Playing e Xexo; entrambi non hanno obbligo di magazzino e sono disponibili online, con un investimento che varia dai 2.000 ai 4.000 euro. Generalmente, l’investimento iniziale per aprire un Sexy Shop con sede fisica è molto più alto: stiamo parlando di circa 30.000 euro.

Quali prodotti possiamo trovare nei Sexy Shop online?

Tutti quelli che trovereste nei negozi fisici, e anche di più. Se, recandovi fisicamente in un Sexy Shop, c’è il già citato problema dell’imbarazzo, un altro impedimento davvero seccante è quello di non essere mai sicuri di aver visto tutto il repertorio del negozio. Se siete troppo imbarazzati per chiedere al commesso dove si trovano, ad esempio, i butt plug ispirati alla serie 50 Sfumature di Grigio, non vi resta altra scelta se non continuare a cercare… o ordinarlo online. Il catalogo dei Sexy Shop, infatti, è chiaro come il sole e non c’è bisogno d’imbarazzarsi davanti allo schermo di un computer. Cercate il vostro Sexy Shop di fiducia su Google o avventuratevi nella scoperta di un nuovo negozio; il catalogo sarà pronto ad accogliervi presentandovi, senza giri di parole, vibratori da donna, da uomo, per la coppia, sex toys per tutti i gusti, succhia clitoride, accessori per il bondage, oggettistica per amanti degli hentai, intimo sexy e molto altro. Potrete ora cercare in tutta tranquillità il vostro butt plug ispirato a 50 Sfumature di Grigio.
Molti Sexy Shop online hanno inoltre una parte del catalogo dedicata ai fetish. Dal momento che molti feticisti sono restii a “confessare” le fonti del loro piacere a persone che non siano partner sessuali, è difficile che esprimano la loro preferenza ad alta voce, in un negozio fisico.
Online, però, si trova veramente di tutto: manette, museruole, attrezzi per ritardare o impedire l’eiaculazione o per costringere varie parti del corpo in posizioni non proprio naturali… insomma, ce n’è per tutti.
Il costo di ogni sex toys, ovviamente, è variabile; dipende dalla dimensione, dal materiale, dalla qualità e dalla marca. I Sexy Shop online, però, dispongono di un catalogo molto dettagliato, nel quale viene spiegata chiaramente ogni cosa che il cliente dovrebbe sapere sull’oggetto. Sta a voi decidere se il prezzo sia giusto o meno, se spendere di meno per un acquisto impulsivo sulla frenesia del momento, o se spendere di più per una notte di pianificato piacere con se stessi o con qualcun altro.

Insomma, il mercato dell’oggettistica sessuale si è adeguato perfettamente alle richieste della clientela, sempre più giovane e più portata ad usare la tecnologia. Nonostante su internet ci sia molta competizione, il cliente può fare una accurata selezione dei migliori Sexy Shop consultando le recensioni e sfogliando cataloghi provenienti da svariati negozi, il tutto restando comodamente seduto davanti al suo computer o al suo cellulare in totale anonimità. 

Vi lascio dunque con un ultimo consiglio: sebbene i prezzi dei sex toys siano nettamente più accessibili su shop online che non sono prettamente Sexy Shop, come ad esempio i famosi Wish ed Aliexpress, non lasciatevi convincere; è meglio pagare qualcosa in più per ottenere un prodotto professionale, piuttosto che qualcosa in meno per ricevere un oggetto scarsamente igienico e dal materiale che, personalmente, non farei mai entrare in contatto con le mie parti intime.

Domenica Lunedi martedì mercoledì giovedi Venerdì Sabato gennaio febbraio marzo aprile Può giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre